VoiceXML Italian User Group

Home page  VoiceXML Links  VoiceXML Tutorial  News dai Working Groups Voice Browser e Multimodal Interaction del World Wide Web Consortium  Articoli  Accessibilita' del web mediante la voce

Libri Voice & Speech technologies  La nostra Newsletter  Il nostro Forum  Contatti  Gli eventi a cui lo User Group ha partecipato o partecipera'  Parlano (speriamo bene:-)) di noi...

La nuova rivoluzione della comunicazione? La tua voce.


Skype Voice Services Program
di Salvatore Zita



Skype: il VoIP.

Skype è una compagnia di telefonia globale che offre la possibilità di fare telefonate di buona qualità in ogni parte del modo usando non più il tradizionale telefono, ma un software da installare sul proprio pc che simula il funzionamento del telefono.
Skype permette il download gratuito del software per effettuare chiamate gratuite tra utenti Skype con collegamento pc-pc oppure chiamate a pagamento (ma con costi ridotti e conto pre-pagato) per telefonate pc-telefono fisso/mobile.
Skype funziona, ossia le chiamate risultano essere di qualità paragonabile a quelle tradizionali, grazie allo sviluppo e al proliferarsi della banda larga. La tecnologia utilizzata è la cosddetta telefonia su IP o meglio Voice over IP (VoIP).
La rete telefonica si differenzia da quella Internet non solo per i differenti tipi di informazioni che queste due trasportano, rispettivamente voce e dati, ma anche per il tipo di funzionamento. Nella fattispecie se la rete telefonica (pstn) è a commutazione di circuito, quella dati (rete IP con IP protocollo di rete di Internet) è a commutazione di pacchetto.
La tecnologia VoIP consente di migrare il traffico voce dalla rete a commutazione di circuito alla rete a commutazione di pacchetto e quindi permette la convergenza dei servizi associati alla fonia su una sola infrastruttura di rete IP integrandoli con i servizi o addirittura nei servizi Web. In tale ottica può essere utile l'utilizzo del linguaggio VoiceXML per la realizzazione dei servizi vocali.
Le reti IP sono del tipo "best effort", cioè non danno alcuna garanzia sulla banda; la sfida della telefonia VoIP è di riuscire a raggiungere la stessa qualità del servizio (QoS) della rete a commutazione di circuito che invece garantisce un bit rate costante. La qualità della voce viene valutata attraverso un punteggio soggettivo denominato "Mean Oinion Score" (MOS).
Attualmente Skype ha raggiunto una buona qualità del servizio offerto, con un indice MOS paragonabile a quello del servizio vocale tradizionale, con un numero di utenti in costante crescita che già oggi supera i 50 milioni e che aumenta di giorno in giorno.


Il Programma per i Servizi Vocali.

Da qualche mese Skype ha annunciato un altro passo in avanti verso la convergenza, lanciando un programma relativo allo sviluppo di servizi vocali denominato Skype Voice Services Program.
Il progetto si sviluppa in collaborazione di aziende leaders nel settore dei servizi vocali come Tellme Networks e permette la realizzazione e l'utilizzo di sevizi vocali quali informazioni sulla viabilità, oroscopo del giorno, strumenti per la traduzione di linguaggi, sia gratuitamente che a pagamento.
Tellme Networks, una compagnia che offre servizi via telefono in internet, è il partner principale di Skype nel programma dei servizi vocali affiancato da Voxpilot e Voxeo. Questi partners lavoreranno con Skype mettendo a disposizione degli sviluppatori le loro piattaforme vocali in modo da permettere la realizzazione di servizi innovativi.
Fino ad oggi c'erano due possibilità per realizzare una applicazione vocale e poi permettere agli utenti di utilizzarla. La prima, più complessa, consiste nel crearsi una piattaforma vocale ad hoc con tutte le componenti necessarie (TTS, ASR,..) , realizzare l'applicazione e caricarla sulla piattaforma.
La seconda, molto più veloce, consiste nell'utilizzare le piattaforme e gli strumenti messi a disposizione da aziende che si occupano di servizi vocali, grazie ad un servizio di hosting. Se questo ultimo caso è preferibile al primo per una complessità di realizzazione nettamente inferiore, lo svantaggio sta nel prezzo da pagare alle aziende che ospitano le applicazioni attraverso il costo delle telefonate per accedere al servizio. Ancor più che nel resto del mondo, in Italia questo problema è particolarmente gravoso se si tiene in conto che pochissime aziende tra quelle che permettono un servizio di hosting sono italiane, il che si traduce nell'obbligo di telefonate oltreoceano per usufruire del servizio vocale. E' dunque lecito chiedersi se un normale utente, in possesso di un telefono, sia disposto a sostenere il costo di una chiamata internazionale per ascoltare l'oroscopo la mattina: il gioco non vale più la candela.
Oggi da Skype nasce una terza possibilità che unisce i vantaggi delle due già esistenti; è possibile infatti utilizzare il servizio di hosting e abbattere i costi delle telefonate per l'accesso ai servizi utilizzando Skype, ossia telefonate con VoIP.
"Internet sta aprendo le porte della tradizionalmente chiusa rete telefonica. Con l'adozione del Voice Over IP per il trasporto e del VoiceXML come linguaggio per le applicazioni, adesso tutti ovunque possono creare nuovi servizi telefonici". Questo è quanto dichiara Mike McCue uno dei fondatori di Tellme.


Voice Services Program: Come lavora.

Il motto è il seguente: "Tu metti i contenuti e/o i servizi vocali e Skype mette gli utenti che usufruiranno di tali servizi".
L'offerta Skype si suddivide in due parti, una per servizi gratuiti "Free services" ed un'altra per servizi a pagamento "Chargeable services". Nel primo caso i servizi vocali offerti sono gratuiti per il chiamante che usufruisce del servizio e lo sviluppatore, ovvero il gestore del servizio, paga una piccola quota a fronte dei minuti gratuiti e per la promozione dei servizi. Nella seconda modalità gli utenti pagano la chiamata per accedere al servizio attraverso il proprio conto Skype, lo sviluppatore, ovvero il gestore del servizio, riceve una percentuale del costo delle chiamate.
Questo programma stimola gli sviluppatori che possono non solo realizzare e testare le proprie applicazioni vocali gratuitamente ospitati da solide e consolidate piattaforme, ma addirittura viene data loro la possibilità di trarre dei profitti dal loro lavoro.
Quali sono i guadagni?
Il costo della chiamata generata è suddiviso in tre parti:
Il 40% del costo dell'intero traffico generato dall'accesso al servizio viene riservato allo sviluppatore, il restante 60% viene equamente diviso tra Skype e l'azienda che si è scelta per realizzare l'applicazione. Skype dal canto suo garantisce la promozione del servizio e l'accesso degli utenti al servizio, mentre le tre piattaforme vocali disponibili mettono a disposizione un servizio di hosting con la possibilità di usufruire di alcuni tools e di assistenza tecnica nella progettazione del servizio.
Per quanto riguarda i servizi a pagamento, si potrebbe obiettare che non c'è nulla di nuovo nel pagare per ottenere servizi vocali chiamando un Interactive Voice Responce (IVR).Ci sono in realtà almeno due differenze sostanziali.
1. Con Skype si può usufruire di servizi vocali attraverso il VoIP o, in altre parole, a costi ridotti oppure assenti.
2. I servizi vocali oggi offerti sono quasi sempre limitati a specifici paesi se non addirittura a singole regioni. Con i servizi Vocali di Skype non ci sono più questi tipi di restrizioni. Ogni utente in qualsiasi parte del modo si trovi se ha a disposizione una connessione internet può usufruire di qualsiasi servizio: un passo in avanti verso servizi e comunicazioni globali.


I Partners del Voice Services Program.

Tellme

Tellme Studio è una delle compagnie che da sempre offre servizio di hosting agli sviluppatori, è però spiacevole notare che l'unica lingua che supporta la propria piattaforma vocale è l'inglese e che Tellme non prevede alcun tipo di servizio gratuito per quanto riguarda il Programma Vocale di Servizi Skype. L'unica scelta è quella di realizzare servizi a pagamento che permettono allo sviluppatore un guadagno del 40% sui costi delle chiamate.


VoxPilot (Map-Telecom)

Il secondo partners che ha aderito al programma vocale di Skype è Voxpilot, con il proprio ambiente di sviluppo online chiamato Voxbuilder.
Voxbuilder offre la possibilità di realizzare due tipi di servizi; uno completamente gratuito per l'utente che usufruisce del servizio vocale e che prevede il costo allo sviluppatore di 0,10 euro al minuto di telefonata, l'altro che permette allo sviluppatore di decidere il costo della chiamata e di tenerne per sé il 40%. Il restante 60% viene suddiviso in parti uguali tra Skype e Voxbuilder.
Per aderire al progetto bisogna contattare via mail la Map Telecom descrivendo tutte le caratteristiche del servizio che si vuole realizzare e una volta ottenuto il numero identificativo del servizio (Skype Service Identifier) si può realizzarlo o semplicemente esportarlo sulla piattaforma Voxbuilder. Il numero per l'utente che vuole usufruire del servizio è +99000745745745. Il motore Text To Speech (TTS) per la lingua italiana fornito da Voxbuildder è quello realizzato da ScanSoft con la voce "Rosita".


Voxeo

Tra i partners che aderiscono al programma Voxeo è l'unico a prevedere un servizio veramente gratuito; difatti offre 500 minuti di accesso al servizio sulla propria piattaforma al mese completamente gratis. Se si supera tale soglia si paga una tariffa che varia tra 0.05€ e 0.10€ al minuto. Se invece si sceglie di realizzare un servizio a pagamento il 40% dei ricavi è destinato a chi realizza l'applicazione.
La piattaforma Voxeo permette l'utilizzo di linguaggi quali CCXML, CallXML e ovviamente il VoiceXML 2.0; in ogni caso è possibile trasferire sul server Voxeo tutti i file necessari all'applicazione che abbiano estensione .txt, .grammar o .*xml.
Una volta creato un account si ha a disposizione un tutorial, degli esempi di applicazioni vocali, e una volta editata o uplodata la propria applicazione basta scegliere il tipo di piattaforma (a seconda del linguaggio utilizzato), associare ad essa un numero telefonico e il gioco è fatto, l'applicazione può essere testata chiamando con Skype un numero standard e poi digitando il PIN ottenuto in fase di registrazione. E' possibile identificare eventuali malfunzionamenti del servizio realizzato chiamando l'applicazione e utilizzando il Tool Application Debugger.
Con Voxeo è possibile realizzare applicazioni in 5 lingue differenti tra cui anche l'italiano.
Per rendere a tutti accessibile il proprio servizio , anche attraverso Skype, bisogna contattare la Voxeo all'indirizzo support@voxeo.com.
Voxeo da la possibilità, inoltre, di accedere al proprio servizio anche attraverso Free Word Dialup con l'utilizzo del VoIP e del protocollo SIP.


Conclusioni

Il programma vocale lanciato da Skype permetterà agli sviluppatori di tutto il mondo di creare servizi vocali innovativi abbattendo i costi economici, perché è possibile utilizzare soluzioni proprietarie gratuitamente o quasi, ma riducendo anche notevolmente i tempi per lo sviluppo, rimandando alle aziende i problemi di gestione delle piattaforme vocali. Adesso lo sviluppatore dovrà solo preoccuparsi di realizzare un sevizio valido attraverso una buona applicazione, magari VoiceXML, senza preoccuparsi di comprare o realizzare una piattaforma su cui far funzionare l'applicazione stessa.
Tutti si aspettano da questo programma una spinta all'intera industria vocale con un ulteriore passo in avanti verso la convergenza tra il modo della fonia e quello di Internet. Oggi non è più futuristico pensare ad un unico dispositivo in grado di collegarsi alla rete Internet, fare telefonate da e verso ogni parte del mondo e usufruire di servizi vocali indipendentemente da dove ci si trovi. Quello che qualche anno fa sembrava fantascienza oggi è realtà.